Evoluzione

Riunioni, discussioni, budget, costi, ricavi, scrivania, sedia ergonomica, password, account, telefono, clienti, fornitori, impiegati, colleghi, macchinetta del caffè, penna, quaderno, pausa pranzo. Alba, mezzogiorno, tramonto. Infami e quasinfami. Che gl’infami ci stanno sempre. E gli altri sono dei quasinfami. Che quelli che non sono infami, non ci stanno mai. E tu che pensi, appeso alla maniglia dell’autobus che ti porta a casa, che vorresti essere ovunque, ma non con loro. Lavori 8 ore al giorno per, diciamo, almeno 40 anni della tua vita con gente che ti sta sulle palle e alla quale stai sulle palle tu. Hai voglia a dirti bugie. Fallo pure. Tanto poi, quando muori, la verità la vedrai nella macchina a scansione. E là saranno cazzi per te. Solo per te. Vedrai che il tuo capo era nammerda, che i tuoi colleghi erano nammerda, tu, pure, eri nammerda. Vedrai chi t’ha intenzionalmente leso, chi t’ha mentito, chi t’ha usato, chi t’ha lodato senza volerlo davvero, a chi hai fatto invidia, chi, invece, non t’ha mai considerato. E pure tu, tutte queste cose, le avrai fatte. Non sei da meno. Qua nessuno è meglio di qualcuno. Come fai a saperlo? Nessuno caga in piedi. Nessuno. Quando ti viene il dubbio d’essere più figo di qualcun altro, pensa solo a questo: tu caghi in piedi? Sei un essere umano, non hai patologie particolari, caghi in piedi senza accovacciarti sul water o per terra, comodamente come se fosse tua natura cagare in piedi? La risposta è no. E tutti gli altri come te, anche loro, cagano in piedi? La risposta è no. E allora, fattelo dire: sei uguale a loro. Nulla di più. Nulla di meno. Non ti piace. Non ti piace che ti si dica che sei come loro. Tale e quale a loro. Caghi seduto, come loro. Fai cose belle e brutte, come loro. La differenza, però, bada, sta nell’intenzione. È quella che fa la differenza. Se tutto ciò che tu mai farai, penserai, dirai, spererai, immaginerai, desidererai sarà sempre e solo per amore e per le cose buone, sincere e belle allora, forse ti stai evolvendo per imparare a cagare in piedi. Per questo, nella prossima vita, andrai s’un altro pianeta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...