L’attesa

Non mi aspettare. Te lo dico subito, ok? Non mi aspettare quando me ne andrò che, sappilo, io non ti aspetterò. Quando te andrai, io non ti aspetterò. Te lo dico ora, va bene? Patti chiari e amicizia lunga. Prima o poi ce ne andiamo tutti. E questa è la prima cosa da accettare. E poi, se anche volessi, non potrò aspettarti. Non è possibile. Non è assolutamente possibile, sappilo. Il mondo, anche solo 1 secondo dopo che non ci sarai più, sarà drasticamente cambiato. Come potrei mai pensare io, nel mio infinitesimale essere zero, pensare di ostacolarlo aspettandoti? E non sto scherzando. Non stare a sussurrare preghiere, in ginocchio, davanti a una fiamma di candela che s’alza e un’altra che s’abbassa, implorando quel Dio che non esiste, di farmi restare qua, con te. Non lo fare. Sarò crudele assai, lo so, ma non le sopporterò le tue lacrime e i tuoi rimpianti. Mi volterò un’ultima volta per salutarti e poi me ne andrò via. Non è egoismo. È così. E basta. Facciamoci cose belle ora, perdio! Facciamoci cose bellissime ora, in modo da non rimpiangerle dopo, quando non ci saremo più. Viviamo adesso, perdio! Viviamo nel bene e nel male. Accoccoliamoci tra le pieghe dei nostri cuori, al caldo del nostro affetto. Sorridiamoci ora, che dopo non avremo la forza o il desiderio. Facciamolo ora. Facciamoci cose bellissime. Facciamoci sorprese di parole amorevoli, senza spendere soldi. Guardiamoci attraverso un bicchiere di vino condiviso mangiando pane e formaggio. Incrociamo le dita delle nostre mani e serriamole forte perché, finalmente, abbiamo capito che non necessitiamo d’altro. Camminiamo assieme, fianco a fianco, su qualsiasi strada vorremo percorrere, ma assieme. Poi, quando sarà il momento, che ognuno di noi vada via, là dove deve andare, da solo. E se me ne andrò prima, tu non mi aspettare. Continua a camminare, riscaldandoti al ricordo di me. Solo così, mi potrai rendere onore. Apri gli occhi e vivi adesso, per favore, vivi ora. Facciamoci cose belle,ora. E non perché s’è capito tutto d’un tratto che le cose belle della vita scompaiono quando meno ce l’aspettiamo, ma perché sappiamo ch’è un nostro fottutissimo diritto, vivere bene, con amore e per amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...