La strada

Sono passata davanti alla casa dove mi strasferii quando decisi di non far più dipendere la mia vita dal mio cuore. Questo cuore che ha combattuto contro tutto e tutti con spade e coltelli che non erano mai abbastanza affilati. Quanto amore c’è stato in questa casa. Ho guardato in alto, verso la cucina. Ho sospirato. Ho dato un bacio alla mia mano. L’ho appoggiata sul muretto e, lasciandola scivolare sui mattoni muschiati dal tempo e dalle intemperie, sono scivolata via anche io dal numero 65 di Overstone Road. Questa volta, però, felice di tornare a casa, da lui, col mio bottino di saldi estivi londinesi. Ho aperto la porta cercando di non far rumore. Accovacciata sulla poltrona davanti al letto ho osservato la sua schiena che si sollevava, mentre dormiva a pancia in sotto. Alla fine del sentiero. Mi sono sentita come se fossi arrivata, finalmente, alla fine del sentiero. Ma so che non è così. Magari fosse… ma non è così. Ci sono così tante cose che questa vita mi deve far vivere, se vuole. E, se glielo lascio fare, forse non si farà male nessuno. O magari no. Accetterò tutto. Mi va bene tutto. Ora ho capito. Ho sospirato profondamente, lentamente cercando di non fare rumore. M’è venuta una cosa da dentro, verso di lui. Verso il suo cuore algerino. L’ho sentito così tanto amato da me, così tanto mio, così tanto aspettato, conquistato, anelato, così tanto amato, amato, amato. Mi sono sentita così completa che non riesco a trovare le parole, pensa te. S’è svegliato, stiracchiato. Mi guarda con un sorriso che riflette tutto quello che sto provando in quel preciso istante. Dio, t’ho mai ringraziato? T’ho mai detto che tutte le candele e le preghiere di questo fottutissimo mondo non basteranno mai a ringraziarti per tutto l’amore che mi hai fatto dare e ricevere durante questa misera vita che ho vissuto? Strizza gli occhi, guarda l’orologio, si gratta la testa. Sorride. ”Oh, eccoti… hmmm… quanto danno hai fatto, eh?” Tanto… ne ho fatto tanto; mi sono pure persa per strada, cercando di tornare a casa. Che paura, sai? Ma, alla fine, l’ho  ritrovata la strada per te e me, assieme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...