L’amico fedele

L’amico fedele chiese: “Stai uscendo pazzo per questa donna e non sai nemmeno perché? Cosa ti piace di lei? Perché la vuoi lasciare ma stai morendo senza di lei? T’avesse mica fatto ‘na fattura di quelle coi limoni e gli spilli? Ma vuoi che faccia qualche controllo? Ho i miei agganci sai? Mi sto davvero preoccupando per te, sai?” L’amico innamorato s’accasciò sul divano rispondendo: “Lo sapessi pure io, Francè. Sapessi pur’io cosa m’è successo. Fino a ieri mi facevo i fatti miei, la mia vita scorreva tranquilla. Ora, non ricordo più com’era la mia vita prima di lei. Ecco. Non lo ricordo più e non voglio più tornare indietro. Francè, aiutami tu. Che faccio?”. L’amico fedele lo guardò silenziosamente, poi chiese: “Dimmi perchè pensi d’amarla. É brava a letto? È una strafiga? Vuole i tuoi soldi?”. L’amico innamorato rise. Rise perchè immaginò cosa avrebbe risposto lei, fosse stata là. Sospirò: “Non penso d’amarla. So di amarla. Perchè? L’amo perchè mi tiene per mano quando andiamo a comprare le viti all’Ipercoop. Che, per lei, andare a comprare le viti all’Ipercoop con me è la cosa più bella del mondo e me lo dice pure! Perché quando guido sta zitta, ma sembra stia dicendo le cose più belle del mondo perché, improvvisamente, la sua mano s’appoggia al mio braccio, solo per starmi più vicino. Sesso? No, anzi, che, a volte, mi chiedo, ma proprio a me vuole? E, sembra assurdo, ma è come se facessimo l’amore con gli occhi. T’è mai successo, Francè? T’è mai successo di guardare una donna e sentirti svuotato e pieno allo stesso tempo? Non è figa, anzi. Ma i suoi occhi, Francè, sono occhi che ti guardano così tanto in fondo all’anima, senza lasciarti scampo, che ti bloccano in un angolo dal quale non puoi più scappare. Amo il fatto che non abbia paura di guardare così profondamente dentro di me. Soldi? Ne ha più di me… E la cosa più assurda? Stasera la chiamerò. Le racconterò di questa conversazione. Lei cercherà di consolarmi; poi ne riderà dicendo che l’amo perchè così doveva essere e basta. Che mi devo arrendere, finalmente ” L’amico fedele rispose: “Amico mio, mi spiace… sei fottuto.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...