Scusa

Ho fatto cose orribili per amore. Ho fatto cose di cui mi vergogno profondamente. Ho fatto cose che hanno causato dolore incredibile e ferite insanabili. Ho fatto cose che, ripensandoci, ti fanno sentire come se a Natale andassi allegramente in chiesa per la messa di mezzanotte e poi, appena varcata la soglia, ti rendi conto che tutti s’azzittiscono. Tu continui a camminare gioiosamente in mezzo alla navata centrale chiedendoti perché stiano tutti muti ma sorridi, elargendo sbandierate di mano a destra e sinistra, manco fossi la regina Elisabetta sulla carrozza di cavalli e poi… ti rendi conto d’essere senza vestiti. Nudità totale. T’è mai successo? Ecco, ho fatto cose che ti fanno sentire così. Vorrei chiedere scusa, se posso. Ma non so da dove cominciare, tante sono le porcate che ho commesso. Cominciare dall’inizio forse è la cosa migliore? Allora inizio chiedendo scusa a chi ho ferito. Chiedo scusa alla mia persona perchè le ho causato dolore incredibile e ferite insanabili, implorando d’essere oggetto d’amore a chi amore per me mai ha provato. Chiedo scusa alla mia persona perché troppo tardi ho capito che, come dice Dostoevskij: “Il soffrire passa. L’aver sofferto non passa mai.” È rimasto tutto là, come una cicatrice sbiadita che non senti più ma che resta per sempre. Hai voglia a fare la chirurgia plastica. Scusami, ti prego, perché ho regalato la mia gentilezza, la mia allegria, la mia anima vergine a chi l’ha usate come stracci vecchi, sozzandole con l’incuria e l’egoismo di chi ha sempre preso senza mai dare. Potrai mai perdonarmi per aver corso disperatamente dietro a gente che m’insultava, mi denigrava, non mi rispettava e mi usava? Potrai mai dimenticare il fatto che non ho esitato a giurare il falso, cambiare la mia natura, disonorare i miei principi, dimenticare i miei sogni, cambiare la strada del mio destino solo per una carezza che poteva essere data a qualsiasi cane abbandonato? Questo mio implorare perdono, ora, può davvero sanare tutto il male che ti ho fatto? L’averlo compreso ora, l’aver virato questa barca all’improvviso verso lidi sconosciuti, ma da me finalmente, pienamente desiderati, sognati e amati, può farti stare meglio? Spero di sì. Perchè io, ora, ti amo davvero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...