Sii felice

Alla fine della fiera, se tanto ci si pensa, non è così difficile. Alla fine della fiera, quando tutte le bancarelle sono state smontate. Quando i resti dello zucchero filato e dei popcorn sono stati portati via dal freddo vento della notte, rotolando pigramente tra i fili d’erba bagnati di rugiada. Quando tutti i tendoni sono stati serrati. Quando la donna cannone è ritornata dal suo giro intorno alla luna. Quando la giostra coi cavalli ha smesso di girare. Quando le luci del punching ball si sono spente. Quando i pesciolini della pesca a 50 centesimi all’amo sono stati tolti dai sacchettini di plastica trasparenti e rilasciati nelle grandi vasche dei carrozzoni colorati. Quando i fucili del tiro a segno hanno smesso di sparare pallini. Quando la casa degli specchi è stata chiusa. Quando il calcinculo non fa più dondolare vorticosamente i suoi fragili seggiolini. Quando il trenino del tunnel dell’amore si è fermato e riposa tranquillo al buio della notte. Alla fine della fiera, dunque, l’unica cosa che serve sapere è questa: sii felice. Non c’è altro da fare. Sii felice. Sii felice per chi è felice. Sii felice perché, finalmente, certi cuori hanno trovato pace e la loro anima, con loro. Sii felice perché, finalmente, qualcuno si ama reciprocamente alla stessa potenza e nella stessa maniera: senza barriere, senza timori, senza sotterfugi, senza lacrime, senza dolore, senza rimpianti, senza accuse e, più di tutto, pienamente, nel bene e nel male. Sii felice perché tutti gli amori, anche quelli antichi che si pensa d’aver perso, possono tornare indietro. Perfino quelli che s’erano dimenticati, buttati via nelle segrete più nascoste e inaccessibili dell’anima. Che, invece, s’erano semplicemente nascosti in un angolo del cuore aspettando timidamente di ripresentarsi al momento giusto. Sii felice perché nella vita possono succedere le cose più assurde che sono così assurde che non te le puoi nemmeno immaginare, perciò, perché dannarsi ad aspettarle, anelarle? Sii felice perché ogni giorno ti può portare qualcosa di stupendamente felice. Sii felice perché, se hai amato e sei stato amato, anche se poi l’hai perso, almeno puoi dire di aver amato sperando di poter amare ancora tanto e quanto. E non è cosa da poco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...