Whatever

Qualcuno ha scritto: un giorno dovremo scegliere tra la cosa facile e quella giusta. O qualcosa del genere. Mi sei venuto in mente tu che, secondo me, confondesti la cosa giusta (che a tuo parere t’avrebbe posizionato sull’ara sacrificale degli uomini tutti d’un pezzo) con quella facile che, in realtà, è quella che lede meno noi e non gli altri. Penso a me stessa che ho dovuto subirla, quella tua scelta. Già. Non possiamo mica sempre decidere noi? È una bella merda non poter scegliere, per chi, come me, con le scelte ci lastrica la strada verso l’inferno, pur di non lasciare la propria vita in balìa degli umori (e amori) altrui. E ricordo che quella scelta, una volta, l’ho dovuta fare anch’io. La cosa facile, di giorno, zittisce la nostra coscienza anche se i rimpianti l’azzannano. La cosa giusta la rende orgogliosa, giorno e notte, nonostante i rimorsi. Quando mia figlia mi disse che voleva vestirsi da Zorro m’incazzai non poco perché avevo cucito per settimane quel fottutissimo vestitino da principessa. Ci tenevo a fare la figa mostrando una figlia principessissimamente principesca. Le femmine principesche so’ fighe, no? No lei, no. Lei decise che voleva vestirsi prima da pagliaccio e poi da Zorro e poi da cowboy e poi vaffanculo, non ho più insistito. Mi sono detta che, vabbé, anche a Zorro e Tex potevo metterci i brillantini. Che non si dica mai che non ottengo quello che voglio. E poi, la commessa della Rinascente non le fa provare il profumo da femmina perché è vestita da cowboy e lei annega tra le lacrime perché voleva essere cowboy e femmina e con il profumo da femmina. Che, non si può? E perchè, mamma? Perché? Perché la gente è ignorante. Perché la gente non sa che esistono pure le cowgirl. Che va bene se ti vesti da Zorro, cowboy, cowgirl, cowcheccazzochevvuoitu, ma basta che ti vesti; che fuori fa freddo, a Carnevale. Decisi, allora. Decisi di fare la cosa giusta, anche se sarebbe stato un percorso dimmerda. Che le cose facili, a quelle come me, non piacciono. Decisi che una figlia che ama un’altra o un altro, poco m’importa. Basta che ami. Sempre e comunque.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...