Battaglia navale

WhatsApp:

“Uè, Ignazio! ma tu lo sai che giorno è oggi?!”

“No”

“Come no?! Ma è l’anniversario dell’abbassamento!!”

“Abbassamento di che? Ma dove sei? Di che parli? E perché c’hai ‘na zuppa come foto del profilo, ora? E la smetti di fare ‘ste faccine, che sei un Maresciallo, non un disegnatore di manga?”

“Con tutti i punti interrogativi che scrivi, sembri tu il Maresciallo! E poi parli proprio tu che c’hai ‘na rosa nel profilo. Sarai mica un giardiniere?”

“No, ma la rosa è bella.”

“E la mia zuppa di patate, ravanelli e foglie di ravanelli è buona, ok? Dai, vieni al bar Stella che festeggiamo!”

“Festeggiare che?! Ma sei impazzito?!”

“Dai, vieni. Parliamo anche dell’appuntamento con la Signora!”

Pinìn adagia sul tavolo acqua tonica, limone e Crodino. Dalla piazza di Santamariammare le morbide colline declinano oziosamente verso il mare. “Oggi è il 6 marzo, l’anniversario dell’abbassamento della maggiore età a 18 anni! Nel 1975, ricordi? Io avevo 2 anni. Tu?” chiede sorridendo Daniele. Continua a ciarlare senza dargli modo di rispondere  “Lo ricordo perché, grazie a questa domanda, passai il test d’ammissione all’Arma! Per questo festeggio! È una data epocale! Come il papa che lo scorso ottobre ha ammesso d’approvare le unioni civili tra gay, no?”. B1, prete colpito. Ignazio quasi si strozza col Crodino, all’ultima domanda. L’ha fatto apposta, ne è sicuro. Non sa perché, ma l’ha fatto apposta. “Nel ’75 avevo 11 anni, Daniele. Sembrerò vecchio, paragonato ai tuoi 48 anni, perché non ho bisogno di riempire di faccine i messaggi come un’adolescente, ma abbiamo solo 8 anni di differenza!” Sì, pensa Daniele, gli piace proprio sfruculiarlo. S’avvicina coprendogli la mano con la sua. Sogghigna vedendo il prete sussultare palesemente e, accostandosi pericolosamente, dice: “Dai, Ignazio, scherzavo. L’età non importa. È il resto che m’interessa. Comunque, quando andiamo dalla Signora?” Ignazio sfila la mano nervosamente guardandosi intorno, temendo incursioni improvvise di prefiche impazzite. “Venerdì sera. E lascia stare il Papa, per favore.” I baffi a manubrio sogghignano: “Hmm… e come fai a sapere che ho 48 anni?” Qua t’aspettavo, pensa il prete sorridendo compiaciuto: “Perché mi sto innamorando di te e voglio sapere tutto di te, ok?” C7: Maresciallo colpito e affondato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...