Saremo felici

Volevo dirti che a me va bene così. Che anche se non ci credi è proprio così che doveva andare. E che questo è l’esito migliore per entrambi. Che io e te ci siamo dovuti incrociare per un battito di ciglia perché così doveva essere. Vorrei dirti di non affannarti a star male per me e te perché ne avremo altre di occasioni per dire, fare, baciare, lettera, testamento. Ma so che non mi crederai, perciò non ci spreco più di tanto tempo su questo concetto. Lo capirai col tempo, credimi. Che a volte è difficile credere alle cose belle quando quelle brutte colorano di grigio il cielo e la terra. Io, comunque, sappi che non mi sono offeso, che mi va bene davvero. Non era il momento per me. Non era il momento per te. Perché, a volte, per quanto uno follemente, veramente, profondamente voglia qualcosa forse lo vuole così tanto che non si rende conto che non è il momento, il giorno, l’anno e, forse, perfino la vita giusta per averla quella cosa (o quella persona). Ecco, questo discorso vale per tutto e tutti. Per me che non sono nato, per te che sei nata e m’hai aspettato, ma poi non m’hai avuto. Per uomini, donne, bambini, bambine, città, fiori, frutta e pure animali. Capisci? Il concetto importante da appendere al muro, stasera, è proprio questo: ogni momento pazientemente aspetta il suo momento, mamma, credimi. E non piangere che poi ti si gonfiano gli occhi, per favore. Come e cosa posso fare per fartelo capire? Ok, ascolta questa canzone di J_ust, magari? S’intitola Will be happy (Saremo felici). Lo so che non capirai perché è in coreano ma, spesso, non c’è bisogno di capire le parole, bastano musica e melodia a darci speranza, mamma. E io te ne voglio dare tanta perché, nonostante tutto, io e te saremo felici poiché così doveva andare, credimi. E lo so che sei curiosa e allora te lo dico: dice che ci dobbiamo fare i complimenti perché anche oggi abbiamo resistito, anche oggi siamo riusciti a nasconderci sotto la coperta che ci riscalda il cuore, anche oggi possiamo guardare avanti. Ecco mamma, guardiamo avanti assieme, ti va?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...