Oroscopo Campano – Anno nuovo!

Ed ecco l’oroscopo Campano dell'anno nuovo, cari amici! Come tutti i famosi astrologi anche noi ci pregiamo condividere con voi le nostre infallibilissime previsioni per l'anno nuovo che, diciamocelo, sarà sicuramente migliore del precedente. Perchè, qualsiasi anno, pensandoci bene, può essere migliore o peggiore. Dipende da come lo vuoi guardare. Perciò: Segno del Casatiello (Primavera)= … Continua a leggere Oroscopo Campano – Anno nuovo!

Oroscopo Campano – Dicembre

Benvenuti all’oroscopo Campano di Dicembre! Si avvicinano le feste, cari amici delle 4 stagioni (non la pizza). Tutti, più o meno, le aspettiamo, le temiamo. Ebbene, vi sia conforto questo saggio proverbio napoletano: A Natale tutte scurzetelle, a Pasca tutte mullechelle. Che è bellillo assaje perché noci e dolci a noi piacciono molto! Segno del … Continua a leggere Oroscopo Campano – Dicembre

Galeotto il tricco-tracco

Al quarto piano di Via Nazionale delle Puglie ci abitavano le famiglie di Don Ciccillo Guarnera e del Signor Amedeo Grippa. Don Ciccillo era un anziano camorrista che veniva “mantenuto” da molti anni, ormai. Lui, di “cose”, ne sapeva (e aveva fatte) tante. Il Signor Grippa, invece, era un mite, incensurato impiegato delle poste, anche … Continua a leggere Galeotto il tricco-tracco

Edenlandia

L’Edenlandia iniziarono a costruirla nel 1937. Mussolini già faceva pensieri strani. Altro che Disneyland. A pensarci bene, l’Edenlandia nacque prima dei fuochi artificiali notturni di Disneyland. Ma tu vallo a dire che, pure qua, i napoletani arrivarono prima. C’andavano spesso. Papà diceva: “Andiamo a mangiare la pizza.” E lei sapeva che sarebbero andati all’Edenlandia a … Continua a leggere Edenlandia

Mon Dieu

Parigi è sua, nonostante le intemperie. Apre la cartina, reggendo l’ombrello, cercando gli occhiali da presbite e aggiustandosi il cappello in lana spessa. Quando si dice donna multitasking. Sorride chiedendosi se mai qualcosa, di tutti i sacrifici che ha fatto, tornerà indietro e... “Mademoiselle, vous avez besoin d’aide?” Scoppia a ridere. Ecco, non è che lui … Continua a leggere Mon Dieu

O’ capitòne

Zia Filomena, distinta signora napoletana tutta casa e chiesa che aveva sposato Zio Ernesto (barese da generazioni), andava di fretta perché, quel giorno, il Bari giocava in casa con il Milan e il pranzo natalizio doveva terminare presto. Tutti gli uomini di famiglia dovevano andare allo stadio. Zio Ernesto a Natale doveva mangiare assolutamente il capitone. … Continua a leggere O’ capitòne

Fiori

Il suo nuovo capo l’aveva rovinata. Aveva irrimediabilmente rovinato la sua reputazione con i colleghi. Era stato facile. Lei s’era fidata. Fidarsi di chi t’appare buono, desideroso d’aiutarti è cosa facile. Soprattutto se all’inizio t’aiutano davvero. È qua che sta l’investimento. Se vuoi davvero fare male a qualcuno devi fare qualcosa che non faresti mai … Continua a leggere Fiori

Lentamente

Lui: “Volevo sapere come stai.” Lei: “Avresti dovuto chiedermelo un anno fa.” Così. Una mitragliata. Male dentro. Silenzio. È stato difficile chiamarla. Gli mancava troppo. La mano trema mentre stringe la sigaretta. Non ha resistito. Stava soffocando. Eppure l’aria c’era, ma era satura di lei. Invisibili, maledetti atomi profumati, intrisi di lei l’aggredivano da tutti … Continua a leggere Lentamente

Consigli d’una casalinga-manager

Da: “Consigli d’una casalinga-manager. Edizione Gold” CAPITOLO 7: Come Eliminare L’energia Negativa dal Vostro Ambiente Lavorativo E Familiare Noi tutti abbiamo la possibilità di percepire le energie di coloro che ci circondano e con i quali collaboriamo quotidianamente. È possibile, perfino, poter “avvertire” queste energie anche se lavoriamo in remoto o se comunichiamo attraverso mezzi … Continua a leggere Consigli d’una casalinga-manager

Niente per niente

Mister G. arrivò in ufficio tutto pimpante. Disse: “Arriveranno molti pacchi. Non li aprire. Lo farai quando sarò in India a controllare la nuova linea di jeans. È una cosa molto bella per la quale mi ringrazierai, credimi.” Lei lo ringraziò anticipatamente cercando di non rivelare il sottile sarcasmo che avvolgeva meticolosamente intorno alle parole … Continua a leggere Niente per niente

La cosa

Padre Ignazio non sapeva se ridere o piangere. Annina lo guardava maliziosamente sorridendo come il gatto che s’è mangiato il topo e sta solo aspettando di ruttare. Lo “svegliò” il rintocco del campanile. Si guardò intorno con aria stralunata rendendosi conto d’essere nella piazza principale di Santamariammare. Di fronte, al bar Stella, stavano servendo l’aperitivo; … Continua a leggere La cosa

Oroscopo Campano – Novembre

Benvenuti all’oroscopo Campano di Novembre! Il freddo ha aperto le porte ad eccellenti geometrie planetarie che, sia in quadratura che in opposizione daranno vita a momenti molto frizzanti per tutti i nostri favolosi quattro segni astrologici! Segno del Casatiello (Primavera)= caro Casatiello, è il momento di fare i preparativi per ammazzare il maiale che ti … Continua a leggere Oroscopo Campano – Novembre

Tra il bene e il male

Ognuno fa male. Ognuno fa bene. Pensandoci, se ci fosse solo il bene, sarebbe tutto d’una noia mortale. Ripensandoci, se ci fosse solo il male, sarebbe tutto d’una paura mortale. Tutto, comunque, è mortale. ‘Fanculo... Tuttavia, non giudicò mai nessuno di loro. No, non li biasimò mai. Solo che, forse, i Carabinieri, quando entrano nelle … Continua a leggere Tra il bene e il male

15 secondi

Sentì il fruscìo della tendina di velluto bordeaux che veniva violentemente tirata via dal maresciallo. Successe tutto in 15 secondi. Prendere o lasciare. 15 secondi. Ascoltò i passi decisi di Daniele allontanarsi  verso il sagrato mentre l’intestino gli si contorceva come s’avesse avuto un cesto d’anguille in pancia. Faticava a respirare. 15 secondi. Pensò mille … Continua a leggere 15 secondi

Impercettibile

Urano entrò in Toro e fu l’inferno per tutti. Si parlava di rivoluzione interiore, di riscoperta del sè, di ego globale e coscienza emozionale. In realtà, com’erano soliti fare sulla Terra, era tutta fuffa per nascondere il fatto che stava per arrivare l’Impercettibile Terza Guerra Mondiale, senza essere palesemente dichiarata, però. Iniziarono con un piccolo … Continua a leggere Impercettibile

Zenzero amorevole

Prendere qualsiasi quantità di zenzero; qualsiasi. Pelare con un cucchiaino. Tenere da parte le bucce che utilizzeremo, una volta seccate, come incenso. Che non si spreca nulla, sai? Farne dei tocchetti grandi quanto la falange d’un mignolo. Mignolo mio, tuo... qualsiasi. Mettere in pentola. Coprire con tre dita d’acqua. Far cuocere a fuoco basso (col … Continua a leggere Zenzero amorevole